Dot.RFID

img-28

RFID o Radio Frequency Identification, un sistema di lettura “senza fili”

La tecnologia RFID permette l’identificazione automatica di oggetti basandosi sulla capacità di memorizzare e accedere a distanza a tali dati usando dispositivi elettronici (chiamati Tag o transponder), in grado di rispondere comunicando le informazioni in essi contenute quando “interrogati”. Attraverso un sistema elettronico si è in grado di gestire dei dati in formato digitale, con maggior flessibilità rispetto ai sistemi analogici.

Il sistema RFID si basa sulla lettura a distanza di informazioni contenute in un tag RFID usando appositi lettori. Il passaggio delle informazioni avviene attraverso onde elettromagnetiche inviate dal “reader” che, sfruttando l’energia contenuta, attivano il tag che restituisce l’informazione. Le proprietà delle etichette “intelligenti” offrono dei vantaggi accumulabili in ogni passaggio della supply-chain, e lo studio approfondito permette la valorizzazione accurata della filiera tenuta sotto osservazione. Altre peculiarità legabili a questa tecnologia sono:

Possibilità di scambiare i dati in entrambi le direzioni
Resistenza agli ambienti esterni ed a quelli ostili
Elevata capacità di memorizzazione
Lettura può essere fatta a distanza entro un raggio d’azione che può variare da pochi centimetri ad alcuni metri
Possibilità di apporre sui tag sistemi di sicurezza (password e/o crittografia) che li proteggano da un uso malizioso
Bassissimi costi di gestione e manutenzione

Tracciabilità della produzione

Tracciabilità e rintracciabilità di filiera sono concetti complementari in grado di fornire garanzie sulla realizzazione di un prodotto tessile. Con tracciabilità, si intende il processo informativo che segue il prodotto da monte a valle della filiera produttiva raccogliendo un complesso d’informazioni che va dal luogo d’origine, alla produzione e trasformazione del prodotto fino alla sua vendita. La rintracciabilità è il processo inverso che permette di risalire dal prodotto finito a tutte le informazioni distribuite lungo la filiera produttiva.

Domina ha realizzato un pacchetto software in grado di sfruttare la tecnologia RFID. Applicando un semplice tag RFID sul capo finito (o qualsiasi prodotto) si è in grado di monitorare l’avanzamento di quest’ultimo identificando il codice azienda, il codice prodotto e la matricola (informazioni che rendono il capo univoco).

In aggiunta, raggruppando più articoli nello stesso contenitore (scatola o imballo), siamo in grado di acquisirli singolarmente al passaggio sotto apposita stazione di rilevamento. In alternativa è possibile rilevare l’informazione contenuta nel tag sfruttando un palmare per rilevazione RFID (di facile utilizzo e trasportabile dall’utilizzatore). La tecnologia RFID è considerata per la sua potenzialità di applicazione un’applicazione general purpose poiché una volta installata in un punto della filiera, i benefici si propagano velocemente a monte e a valle della stessa.